Accesso a contributi diocesani per lavori di ristrutturazione

Le domande, in modalità informatica, dovranno essere inviate entro e non oltre il 20 marzo 2022

L’Arcivescovo ha chiesto agli Uffici di Curia competenti di provvedere ad una modalità organica con cui gli Enti a Lui sottoposti possano chiedere un finanziamento a fondo perduto da parte dell’Arcidiocesi per la realizzazione di lavori edili su immobili di proprietà.

Di fronte alla crescita dell’impegno economico complessivo richiesto ad Arcidiocesi è necessario passare ad una nuova procedura che raggruppi le richieste almeno su base annuale e che permetta di pianificare l’esecuzione dei lavori partendo dall’insieme delle richieste pervenute. La selezione dovrà tenere conto delle esigenze delle singole realtà ecclesiali sul territorio ma valutarle complessivamente in una prospettiva diocesana.

Concorrono alla formazione del budget annuale sia i fondi di provenienza CEI sia fondi propri Arcidiocesi.

Le domande, in modalità informatica, dovranno essere inviate entro e non oltre il 20 marzo 2022.

La domanda sarà valutata entro il 31 maggio 2022.

Agli Enti che avranno ottenuto l’approvazione, parziale o complessiva, della loro domanda verrà successivamente comunicato l’iter per iniziare la progettazione.

COMPILA LA DOMANDA

condividi su